Contenuto principale

I segreti di Angel, la Fragranza emblematica di MUGLER

Il primo profumo creato da MUGLER, la prima fragranza “gourmand” nella storia della profumeria, il primo flacone a forma di stella, inizialmente impossibile da realizzare, un legame unico con la donna che lo indossa...
03 dic 2019

Angel è un’icona, oggi come ieri. Dietro questa fragranza leggendaria si celano simboli e misteri. In esclusiva per Mag, MUGLER fa un salto indietro nel tempo per rivelarci i segreti della sua creazione.



LE ORIGINI DI ANGEL

Angel è una creazione unica, nata dallo straordinario immaginario di MUGLER. Fin dall'inizio, il creatore voleva una fragranza insolita con un profumo originale mai visto, né sentito prima. La sua creazione trae spunto da spazi infiniti, simboli celesti e personaggi mitici. Il colore blu della fragranza, una prima assoluta nell’universo della profumeria, evoca l’azzurro del cielo, associato alla libertà. La stella è il simbolo portafortuna della Maison MUGLER fin dalla sua nascita. Si dice che gli angeli siano i custodi delle stelle... Simboli che rappresentano anche il punto di partenza della storia di Angel e di una nuova femminilità.




“L’angelo è il messaggero che mette in comunicazione il cielo e la terra. Ogni stella ha il proprio angelo custode e ogni donna è un angelo”.

- MONSIEUR MUGLER



UNA NUOVA FAMIGLIA OLFATTIVA: I PROFUMI “GOURMAND”

Nel 1992 Angel rivoluziona la storia della profumeria moderna. In un’epoca di fragranze unisex e bouquet fioriti, MUGLER stravolge i codici ed esplora una nuova ricchezza olfattiva: la gourmandise. L’originalità di Angel Eau de Parfum risiede, innanzitutto, nella reinterpretazione del sillage ambrato, allora sinonimo di voluttà, con un risvolto “goloso” ispirato alle praline. Poi, la potenza delle overdose, di vaniglia e soprattutto di patchouli, ne firmano l’inimitabile sillage.



Dopo 18 mesi di lavoro, Angel prende vita: fresco, gourmand, sensuale. Monsieur Mugler ritrova “l’essenza della donna” nel ricordo del profumo ambrato che portava la madre.




“Angel non è un profumo alla moda. Angel detta la moda”.

- MONSIEUR MUGLER



IL FRUTTO PROIBITO: DAI RICORDI D’INFANZIA... ALL’INTUIZIONE


È ascoltando Monsieur Mugler raccontare i dolci ricordi d’infanzia, che il maître-parfumeur Olivier Cresp ha l’idea di tradurli in un profumo. Per restituire i tipici sentori dei dolciumi dei lunapark, impiega una nota inedita in profumeria: la molecola di etilmaltolo. Abitualmente utilizzata nell’industria agroalimentare per ricreare l’odore di caramello e praline, è la firma gourmand della fragranza: femminile, inimitabile.




“Angel è un profumo profondamente sensuale, al punto da fare quasi venir voglia di mordere chi lo indossa”.

- MONSIEUR MUGLER



IL FLACONE, UN PRODIGIO TECNOLOGICO

Il flacone rappresenta un altro capitolo inedito nella storia della profumeria. Disegnato da Monsieur Mugler, il creatore si è affidato all’abilità dei maestri vetrai delle cristallerie Brosse per redistribuire il vetro dalla base della stella alle punte. Ci sono voluti due anni di lavoro e sviluppo tecnico per giungere a un processo di fabbricazione semi-artigianale rivoluzionario. È stato appositamente elaborato uno stampo rotante per depositare uniformemente il vetro su tutta la superficie... un capolavoro tecnologico.




UNA VISIONE PIONIERISTICA E SOSTENIBILE


Dal debutto, l’overdose di nobili materie prime e la produzione semi-artigianale del flacone a forma di stella rendono Angel un profumo più prezioso rispetto agli altri. Questa scelta ha portato ad adottare una filosofia controcorrente per l’epoca: per preservare i flaconi-gioiello e rendere Angel il più accessibile possibile, MUGLER ha immaginato flaconi ricaricabili alla Fonte, che oggi è diventata la Fontana MUGLER. Dal 1992 questo servizio unico del brand consente di ricaricare il proprio flacone all’infinito, anziché gettarlo per acquistarne un altro identico.

Per una migliore esperienza, gira il tuo dispositivo

Powered by Powered By OneLink